Mio papà

SCENEGGIATURA DI  Giulio Base, Giorgio Pasotti, Nove metri quadri (Alessandro Pondi, Paolo Logli, Mauro Graiani, Riccardo Irrera)

Lorenzo è un uomo a cui piace la libertà, lavora come subacqueo su una piattaforma poco distante dalla costa adriatica, nella sua professione è uno dei migliori, ma non vuole nessun legame e se scende sulla terraferma è solo per divertirsi. Finché una sera incontra Claudia, bella, diversa dalle altre. Con lei è subito passione, forse amore, però Claudia non è sola: ha un figlio, Matteo, sei anni. Lorenzo da principio vede la cosa come un ostacolo, ma dopo qualche scontro nasce tra i due una sorta di complicità, affetto, un vero rapporto tra padre e figlio. Il destino porterà gli eventi verso una conclusione inaspettata.

Tipologia

Lungometraggio 90′

Produzione

Movieand – Rai cinema

productionmovieand@gmail.com