Elsewhere Works LLC è una società di servizi per l’industria audiovisiva fondata nel luglio 2011 dallo sceneggiatore, socio WGI, David Bellini e da sua moglie Olga Bernal Sancho, traduttrice ed esperta di lingue. L’obiettivo di Elsewhere Works è quello di portare in America talenti, idee, progetti che vengano da altrove, per cui i servizi offerti sono di tre tipi:

  • agenzia per sceneggiatori e registi di talento che abbiano interesse a lavorare negli Stati Uniti, e per la vendita di progetti stranieri sul mercato statunitense; intermediazione; promozione; organizzazione eventi;
  • traduzioni di alta qualità, delle vere e proprie traduzioni-adattamenti, le cosiddette “traduzioni creative”;
  • scrittura, co-produzione e produzione esecutiva.

Elsewhere Works è una società giovane, ma nei suoi primi 3 anni di vita, grazie all’incredibile ventaglio di contatti a sua disposizione e all’impareggiabile professionalità dei suoi collaboratori, ha già avuto modo di contribuire ad importanti progetti di produzioni, professionisti, ed istituti italiani, australiani, canadesi ed americani.

Offerta per i soci WGI

Solo e soltanto ai membri della Writers Guild Italia (WGI), in funzione dell’accordo con The Black List, Elsewhere Works offre il proprio servizio di traduzioni creative alla tariffa super di 0,08 euro per parola.

Per chi non sapesse nulla del mercato delle traduzioni, è bene sottolineare che per tradurre una sceneggiatura, un buon traduttore, inclusi quelli britannici, chiede 0,11 euro/parola. In linea di massima, è questo il prezzo per una traduzione letterale di buona o discreta qualità, e talvolta, sfortunatamente, si paga la stessa cifra per una traduzione di livello medio-basso.

Coloro che chiedono meno sono quasi sempre traduttori improvvisati e sovente realizzano lavori che sfiorano il ridicolo, cosa che può accadere, purtroppo, anche a traduttori professionisti quando si tratta di sceneggiature.

La ragione è semplice: per una sceneggiatura non è sufficiente un traduttore. Ci vuole uno sceneggiatore che conosca profondamente entrambe le lingue, sia quella d’origine che quella d’arrivo. La mentalità di ogni lingua, difatti, è diversa. Le mentalità dell’inglese e dell’italiano sono lontane anni luce. I modi di dire sono completamente differenti. Persino il formato e lo stile di scrittura, da un Paese all’altro, cambia. C’è bisogno, sempre, di un forte adattamento.

Elsewhere Works offre esclusivamente traduzioni di alta qualità. Alta, non discreta o buona.

Sono chiamate traduzioni creative e/o traduzioni-adattamenti. Non si tratta di mere traduzioni letterali, ma di veri e propri “adattamenti”, riscritture, del testo originale nella lingua di approdo.

Elsewhere Works lavora con tre lingue (italiano, spagnolo ed inglese) e svariati collaboratori, fra cui anche autorevoli sceneggiatori americani. Nel corso del 2012, per esempio, ha avuto modo di usufruire della consulenza di uno degli scrittori di Deadwood (HBO).

Le traduzioni di EW possono girare sul mercato internazionale senza alcun imbarazzo. Chiunque, di lingua anglosassone, le legge con piacere e può decidere sul progetto senza dover impazzire nella decodifica di un inglese maccheronico o di una traduzione eccessivamente letterale.

Come riesce Elsewhere Works a garantire un livello così alto? Elsewhere Works impegna tre persone su ogni traduzione di sceneggiature. La prima versione viene elaborata da uno sceneggiatore-traduttore bilingue, possibilmente nativo della lingua d’origine, perché capisca in profondità spirito, battute e modi di dire della stesura originale. In seguito, un correttore di bozze rivede la versione e apporta le proprie correzioni. Ultimo step: uno sceneggiatore/scrittore professionista americano dà gli ultimi ritocchi alla sceneggiatura.

A quanto sappiamo, non esistono altre compagnie che offrano un servizio così in questo settore.

Non a caso, il nostro prezzo per le società di produzione, gli studios, i networks e i produttori di maggior rilievo, è decisamente più elevato di quello offerto dalle classiche agenzie di traduzione.

Ai membri della Writers Guild Italia, si è deciso di offrire, per la prima volta da quando Elsewhere Works è stata fondata, la super-tariffa di 0,08/parola.

Ci rendiamo conto che pure 1000 euro siano un esborso fastidioso al giorno d’oggi, ma siamo altresì coscienti che se gran parte degli sceneggiatori, dei registi e delle produzioni dei Paesi mediterranei continueranno a farsi tradurre le proprie sceneggiature dai propri amici o da traduttori non all’altezza, i loro progetti, in America, continueranno ad essere snobbati e cestinati.

Elsewhere Works è nata per allargare il mercato internazionale.

Questa offerta speciale per la Writers Guild Italia è una mano tesa agli sceneggiatori italiani.

Contattil: elsewhereworks@yahoo.com