Atto costitutivo e Statuto

ARTICOLO 1. – Costituzione

1.1.    È costituita con sede in Roma, Via dei Barbieri, 6 – l’Associazione denominata WRITERS GUILD ITALIA (d’ora innanzi per brevità “WGI” o “Associazione”).

1.2.    L’Associazione è una associazione di rappresentanza degli interessi sindacali della categoria degli scrittori dell’audiovisivo, senza scopo di lucro ed impiega tutti i ricavi e gli utili, comunque realizzati, per le attività istituzionali e per altre attività direttamente ad esse connesse.

1.3.    L’Associazione potrà istituire delegazioni e uffici, sia in Italia che all’estero, al fine di svolgere attività accessorie e strumentali rispetto alle proprie finalità e formalizzare accordi di reciprocità con altre associazioni sia nazionali che internazionali che abbiano scopi e finalità analoghi ai propri nonché organizzarsi in sezioni secondo i generi delle opere realizzate e le piattaforme distributive di destinazione.

1.4.    La durata dell’associazione è a tempo indeterminato.

ARTICOLO 2. – Scopi e finalità̀ dell’associazione e della sua attività

2.1   L’associazione è costituita con lo scopodi rappresentare, promuovere e difendere gli interessi dei soci e, più in generale, degli autori dell’audiovisivo con particolare ma non esclusivo riferimento ai rapporti contrattuali tra questi ultimi ed i produttori televisivi e cinematografici.

2.2   In tale contesto, in particolare, la WGI si pone i seguenti obiettivi:

a) rappresentare, difendere e tutelare i diritti professionali degli scrittori dell’audiovisivo nei confronti di qualsiasi impresa o amministrazione o qualsiasi altra organizzazione;

b) assistere i propri soci nella negoziazione dei contratti connessi all’esercizio della propria attività professionale;

c) analizzare le prassi negoziali e commerciali del settore al fine di fornire periodicamente ai propri soci indicazioni e parametri di riferimento così da orientarli nella negoziazione dei propri contratti;

d) elaborare dei principi generali di contratto che garantiscano adeguatamente i diritti e gli interessi fondamentali della categoria e promuoverne il recepimento nei singoli contratti perfezionati tra i soci e le loro controparti;

e) gestire, raccogliere ed intermediare i compensi provenienti da diritto d’autore, nel rispetto della legislazione vigente e ove richiesto dai propri soci, attraverso la SIAE e/o direttamente e/o attraverso appositi accordi con altri enti e società di collecting legittimamente operanti in Italia e all’estero;

f) fornire, ove richiesto dai singoli soci, assistenza legale attraverso professionisti di propria fiducia;

g) svolgere ogni altra attività strumentale al raggiungimento degli scopi e delle finalità identificate nel Manifesto allegato sub (A).

2.3   L’Associazione non ha collocazione partitica né di area politica.

ARTICOLO 3 – Attività̀ strumentali, accessorie e connesse

3.1     Per il raggiungimento degli scopi statutari di cui all’articolo che precede l’Associazione potrà, a titolo esemplificativo e non esaustivo:

3.1.1            Stipulare ogni opportuno atto o contratto, anche per il finanziamento delle attività previste nello statuto, ivi inclusi, sempre a titolo esemplificativo e non esaustivo, l’assunzione di mutui, a breve o a lungo termine, l’acquisto, in proprietà od in diritto di superficie, di immobili, la stipula di convenzioni di qualsiasi genere, anche trascrivibili nei pubblici registri, con Enti Pubblici o Privati;

3.1.2            Amministrare e gestire i beni di cui sia proprietaria, locatrice, comodataria o comunque posseduti;

3.1.3            Stipulare convenzioni per l’affidamento in gestione di parte delle attività;

3.1.4            Partecipare ad associazioni, fondazioni enti ed istituzioni, pubbliche e private, la cui attività sia rivolta, direttamente od indirettamente, alla promozione delle attività statutarie; l’Associazione potrà, ove lo ritenga opportuno, concorrere anche alla costituzione degli organismi anzidetti;

3.1.5            Svolgere, in via accessoria e strumentale al perseguimento dei fini istituzionali, attività di produzione e distribuzione di contenuti audiovisivi per finalità di autofinanziamento, promozionali e/o di marketing istituzionale;

3.1.6            organizzare manifestazioni di promozione e supporto per le attività statutarie dell’Associazione;

3.1.8        assumere personale dipendente e stipulare contratti di collaborazione autonoma, nonché relativi a qualsiasi altra forma di consulenza;

3.1.9        accettare donazioni da società, persone fisiche e/o ogni altro ente pubblico o privato;

ARTICOLO 4 – Organi dell’Associazione

4.1        Sono organi dell’Associazione:

  • l’Assemblea dei soci;
  • il Presidente;
  • Il Board
  • il Tesoriere;

4.2     Non è previsto alcun compenso per chi ricopra le cariche sociali di cui al punto che precede.

ARTICOLO 5 – Soci e modalità̀ di associazione

5.1     Possono divenire soci della WGI quanti svolgano effettivamente l’attività di scrittori, sceneggiatori o autori di opere destinate all’industria audiovisiva e condividano la filosofia, gli scopi e le finalità dell’Associazione.

5.2     Chiunque voglia divenire socio dell’Associazione e sia in possesso dei necessari requisiti di cui al punto precedente deve presentare apposita domanda redatta sul modulo reso disponibile attraverso il sito internet dell’associazione [www.writersguilditalia.it] unitamente ad un proprio curriculum comprovante l’attività svolta. Sulle domande di associazione delibera il Board.

5.3     Il richiedente diviene socio della WGI a seguito delle delibera del Board e del successivo versamento della quota sociale.

5.4     Sono, inoltre, soci di diritto dell’Associazione senza bisogno che presentino la domanda di cui al punto che precede quanti abbiano accettato l’invito a farne parte, loro indirizzato dai promotori, sottoscrivendo il presente atto costitutivo entro il 30 settembre 2013.

5.5     L’associazione è a tempo indeterminato ma ogni socio può essere escluso dall’Associazione in caso di mancato pagamento della quota sociale, qualora ponga in essere condotte incompatibili con gli scopi e le finalità dell’Associazione o, qualora, si perfezioni contratti connessi all’esercizio della propria attività professionale in violazione di quanto previsto all’art. 5.7 che segue. L’esclusione di un socio è deliberata dal Board dell’Associazione.

5.6     I soci sono tenuti al versamento della quota annuale che, per il primo anno di vita dell’Associazione è fissata nella cessione del 2% dei proventi da copia privata ed equo compenso maturati presso la SIAE. Occasionalmente il Board potrà richiedere ai soci il versamento di somme ulteriori qualora ciò si renda necessario per le esigenze dell’Associazione ed i Soci saranno tenuti a versarle. Tali somme non potranno, in nessun caso, essere superiori ad € 100,00 per ciascun socio in relazione ad ogni singolo esercizio sociale.

5.7     I soci sono, inoltre, tenuti a regolare i propri rapporti con le controparti contrattuali utilizzando modelli di contratto che siano conformi almeno ad un numero di principi fondamentali, tra quelli identificati nella Carta dei principi fondamentali allegata sub (B) al presente atto costitutivo, individuato dal Board. La conformità o meno del modello contrattuale utilizzato dal socio ai principi enucleati nella Carta è valutata – in conformità all’apposito regolamento – dal Garante di cui al successivo art. 12. La decisione del Garante può essere impugnata dinanzi al Board, la cui valutazione è, invece, definitiva.

5.8     Il Socio può recedere in qualunque momento dall’Associazione, dandone comunicazione a mezzo mail da inviarsi all’indirizzo board@writersguilditalia.it

ARTICOLO 6. – L’Assemblea dei soci

6.1 L’Assemblea è composta da tutti i soci in regola con il versamento delle quote associative; a ciascuno di essi spetta un solo voto. Ogni associato non può rappresentare per delega più di un iscritto.

6.2 L’Assemblea si riunisce almeno una volta l’anno entro il 30 giugno per discutere e deliberare sul bilancio consuntivo e preventivo e sulla relazione del Board in merito all’attività anche d’ordine non finanziario svolta dall’Associazione nel periodo precedente.

6.3 L’assemblea può essere inoltre convocata, in seduta straordinaria:

– per decisione del Board;

– su richiesta di tanti soci che rappresentino almeno un terzo degli associati.

6.4 L’Assemblea deve essere convocata dal Presidente mediante avviso contenente l’indicazione del giorno, dell’ora e del luogo dell’adunanza e dell’elenco delle materie da trattare, inviato via email agli iscritti almeno 10 giorni prima la data di convocazione.

6.5 La partecipazione all’Assemblea può essere effettuata anche per via telematica.

6.6 In prima convocazione l’Assemblea risulta validamente costituita quando sono presenti o rappresentati la metà più uno degli aventi diritto di voto e le deliberazioni vengono assunte a maggioranza assoluta dei presenti.

6.7 In seconda convocazione risulta validamente costituita qualunque sia il numero dei presenti e le deliberazioni sono valide se assunte a maggioranza assoluta dei presenti.

6.8 L’Assemblea è presieduta dal Presidente o, in caso di sua assenza o di suo impedimento, da chi ne fa le veci.

6.9 All’inizio di ogni seduta, l’assemblea nomina tra gli associati presenti un segretario che provvede a redigere il verbale della riunione.

6.10 È compito dell’Assemblea:

– determinare le linee generali dell’attività dell’Associazione;

– approvare i conti annuali preventivi e consuntivi;

– eleggere, secondo le norme del presente statuto i membri del Board.

– deliberare le modifiche da apportare allo Statuto, quando queste siano state preventivamente poste all’ordine del giorno, con la maggioranza dei due terzi dei soci presenti;

– deliberare lo scioglimento dell’Associazione con il voto favorevole di almeno due terzi dei presenti.

Nel caso di delibere relative a modifiche statutarie o allo scioglimento dell’Associazione ai fini della validità dell’assemblea è necessario il voto dei due terzi dei soci.

ARTICOLO 7 – Il Board

7.1. Il Board è l’organo esecutivo e di coordinamento delle attività dell’Associazione.

7.2 Il Boardè eletto dall’Assemblea dei soci a maggioranza semplice ed è composto da un numero di membri variabili da 5 a 20 .

7.3 Il Board:

– ha un ruolo propulsivo e propositivo e sottopone mozioni all’assemblea

– attua le delibere dell’Assemblea

– si pronuncia sulle domande d’iscrizione e sull’eventuale espulsione di un socio

– propone all’Assemblea l’istituzione di Commissione e gruppi di lavoro.

– sceglie il Garante

– elegge, tra i suoi membri, il Presidente ed il Tesoriere

– dirime i conflitti tra soci e tutti i casi di dubbia interpretazione del codice deontologico.

– determina l’entità del contributo delle quote di iscrizione dei Soci.

– dispone delle spese e della gestione ordinaria della WGI attraverso un c/c bancario e/o postale a doppia firma tra Tesoriere e Presidente

– da’ mandato al tesoriere di stipulare tutti gli atti e i contratti inerenti le attività sociali.

– decide le modalità di partecipazione della WGI alle attività organizzate da altre Associazioni ed Enti, e viceversa, se compatibili con i principi ispiratori della WGI..

– presenta all’assemblea, alla scadenza del proprio mandato, una relazione complessiva sull’attività inerente il medesimo.

– dirime le divergenze tra singoli soci e il Garante nelle questioni contrattuali.

– prende ogni altro provvedimento di non esclusiva competenza degli altri organi sociali.

7.4 Il Board deve essere riunito almeno quattro volte l’anno.

7.5 La convocazione è fatta dal Presidente a mezzo e-mail.

7.6 Le riunioni del Board, presiedute dal Presidente, possono essere convocate e svolte anche attraverso strumenti remoti quali web conference e posta elettronica.

7.7 Le riunioni del Board sono validamente costituite con la presenza della maggioranza dei suoi membri e le deliberazioni debbono essere assunte a maggioranza dei presenti.

7.8 I verbali delle riunioni del Board sono redatti da chi le presiede e portati a conoscenza degli associati dal Presidente.

ARTICOLO 8 – Il Presidente ed il Presidente Onorario

8.1 Il Presidente dell’Associazione è il rappresentante legale dell’Associazione, la rappresenta a tutti gli effetti anche d’ordine processuale e ha il compito di eseguire i deliberati del Board e dell’Assemblea.

8.2 L’Assemblea può nominare anche, su richiesta del board, un Presidente Onorario.

8.3 Il Presidente Onorario prende parte alle riunioni del Board

ARTICOLO 9 – Il Tesoriere

Il Tesoriere è nominato dal Board tra i suoi membri, cura la contabilità dell’Associazione, riceve od effettua i pagamenti che la interessano, provvede alla custodia del beni o dei valori dell’Associazione ed alla tenuta dei documenti che riflettono l’Associazione. Il Tesoriere è delegato dal Presidente ad operare sui conti correnti bancari e postali, fermo restando che provvede all’esecuzione di eventuali atti dispositivi firmando ogni relativo documento congiuntamente al Presidente.

ARTICOLO 10 – Regolamento Interno

Particolari norme di funzionamento ed esecuzione del presente statuto potranno essere eventualmente disposte con Regolamento interno elaborato a cura del Board e approvato in Assemblea.

ARTICOLO 11 – Il Garante dei diritti

11.1 Il Garante è una figura terza rispetto agli organi dell’Associazione della quale non può essere socio. E’ scelto dai membri del Board con compiti di sorveglianza, custodia dei contratti depositati dagli iscritti e consulenza su quelli ancora da stipulare. Deve essere un professionista di riconosciuta fama, avere competenze giuridiche nel campo del diritto d’autore e non deve avere interessi direttamente legati alle controparti contrattuali degli scrittori né avere interessi ad essi collegati. In particolare il garante non può rappresentare i singoli soci o qualsiasi altro sceneggiatore/scrittore, né deve rappresentare e/o avere tra i suoi clienti produttori, o enti che siano possibili interlocutori/controparti degli scrittori.

11.2 Può assistere legalmente un socio solo su mandato del Board e per casi specifici.

11.3 E’ il responsabile della custodia dei contratti depositati dai soci e del trattamento dei dati personali in essi contenuti in conformità alle leggi sulla privacy.

11.4 Esamina i contratti depositati al fine di verificarne la conformità al numero minimo di principi fondamentali da rispettare in base alle linee strategiche definiti dal Board.

11.5 Segnala al socio ed al Board la mancata conformità dei contratti rispetto al numero minimo di principi da osservare secondo le linee strategiche decise dal Board.

11.6 Formula i pareri richiesti dal Board in caso di dubbia interpretazione delle regole del codice deontologico e delle clausole contrattuali contenute nei contratti depositati.

11.7 Predispone una relazione semestrale sull’attuazione nei contratti dei punti indicati dal Board.

11.8 Il Board può sostituirlo con effetto immediato votando a maggioranza la sua sostituzione.

ARTICOLO 12 – Il Patrimonio

12.1 Il patrimonio dell’Associazione è costituito dai conferimenti in denaro o beni mobili ed immobili, o altre utilità impiegabili per il perseguimento degli scopi, effettuati dai soci fondatori o da altri partecipanti.

12.2 Il patrimonio è altresì costituito dai beni mobili ed immobili che pervengano o perverranno a qualsiasi titolo all’Associazione, compresi quelli dalla stessa acquistati secondo le norme del presente Statuto; dalle elargizioni fatte da Enti o da privati nonché dalle quote associative versate dai soci.

ARTICOLO 13 – Norma transitoria

Al momento della costituzione dell’Associazione e sino al giorno della prima Assemblea da convocare prima del 30 ottobre 2013, gli organi sono così composti:

– il Board ha come propri componenti i seguenti soci fondatori:

Michele Alberico, Marcello Olivieri, Vinicio Canton, Giovanna Koch, Pietro (Peter) Exacoustos, Luca Manzi, Dario D’Amato, Fabrizia Midulla, Simone Herbert Paragnani, Giuseppe Badalucco, Massimo Torre, Claudio Corbucci, Aaron Ariotti, Alfredo Mazara, Jean Ludwigg;

– il Presidente è Carlo Mazzotta;

– il Tesoriere è Barbara Petronio.

ARTICOLO 14 – Norme finali

Per quanto non previsto dal presente statuto si applicano all’Associazione le norme in materia previste dal Codice Civile.

Letto, approvato, confermato e sottoscritto

Roma, 22 luglio 2013